ASSOCIAZIONE MAMME DI FIVIZZANO

Via Umberto I, 30

54013 Fivizzano (MS)

tel. +39 393 888 1454

P.Iva 01312870452

Le nostre camere
Camere Multiple

Confort e risparmio

 

Le nostre camere multiple possono ospitare fino a 70 persone e sono la soluzione ideale per i viaggi organizzati di gruppi. Decorate e arredate con i colori dei quartieri della Disfida degli Arcieri di Terra e di Corte, garantiscono tutti i confort necessari per un soggiorno in compagnia.

Camere con bagno privato

Un soggiorno indimenticabile senza rinunce...

 

Le nostre confortevoli camere con bagno privato sono la soluzione ideale per una vacanza con la vostra famiglia o per una fuga romantica nel cuore della Lunigiana. Grazie a convenzioni con i locali vicini possiamo offrirvi trattamenti di mezza pensione o pensione completa. Un piccola cucina è a disposizione per la formula Bed and Breakfast.

Gallery

Un po' di storia...

Il Convento degli Agostiniani di Fivizzano fu fondato con bolla del 27 Giugno 1391 da Frà Giacomo da Montalcino. Fu il secondo convento costruito in ordine di tempo dagli Agostiniani in Toscana. La costruzione ebbe inizio per volere di Nicolò Malaspina, Signore della Verrucola e di Fivizzano, nel 1392. Ai frati eremitani di S. Agostano venne concessa, in tale occasione, l'annessa chiesa di San Giovanni rifondata da Ser Puccio di Duccio della Verrucola Bosi nel 1335 e consacrata l'anno dopo 

 

Il problema dell'insegnamento pubblico portò, nel 1786, all'espropriazione del convento. Infatti Leopoldo I, Granduca di Toscana, con suo decreto spossessò i frati , ordinò la ristrutturazione dell'edificio e concentrò in esso le religiose di vari monasteri della zona, dichiarandolo Conservatorio della Beata Monica, madre di S. Agostino.

 

Nel 1831 il Vescovo di Pontremoli, Monsignor Venturini, trasformava il Conservatorio in monastero di clausura sotto il nome di San Benedetto, monastero che fu soppresso in virtù della legge del 7 Luglio 1866. Nel 1899 il Comune, divenuto proprietario dell'immobile, su interessamento del Vescovo Monsignor Mistrangelo cedeva il complesso alle suore Angeliche di San Paolo, che lo tennero fino al 1979; nel Novembre di quell'anno il convento fu rivenduto al Comune di Fivizzano il quale provvide a trasferirvi al piano terra la Biblioteca Civica. Restaurato nel 2000 grazie ai fondi per il Giubileo, oggi ospita la biblioteca comunale civics "Abate E.Gerini" al piano terra e il nostro ostello nei piani superiori.